La marmellata di albicocche è una ricetta che mi sta particolarmente a cuore, ha accompagnato la mia infanzia e ad un certo periodo della mia vita era diventata un incubo e adesso vi spiego il perché. Avevamo un amico di mio padre che ogni anno, di questi tempi, ci regalava albicocche a casse intere; mia mamma, sommersa dalla frutta, faceva succhi di frutta e confetture in quantità industriali e a casa mia per mesi non si comprava o si preparava nessun altro gusto di marmellata. Nelle crostate sulle fette biscottate o nei cornetti che ci preparava a colazione, la marmellata di albicocche era onnipresente e a nulla valevano le lamentele mie e di mia sorella che preferivamo gusti come la fragola o le ciliegie. Ormai c'era, era un prodotto bio e sano e si doveva consumare. Risultato? Ho odiato questo frutto per anni e solo da poco tempo io e le albicocche ci siamo riappacificate ;) Con un grande sorriso, quindi, la scorsa settimana ho preparato la marmellata di albicocche in casa: in quantità ridotte e, in alternanza ad altri gusti che ho in dispensa, la sto gustando a colazione sul pane. Pace fatta :P